12 Dicembre 2017 alle 19h00

Papier Gras librairie/galerie 

Place de l’Ile 1, 1204 Genève

Claudio Delicato presenta“La guerra d’indipendenza di Roma Nord”
Disponibile da Mondadori (2016)

Claudio Delicato

Claudio Delicato

 

Claudio Delicato è nato a Roma sud nel 1983. Dal 2005 scrive su ciclofrenia.it con lo pseudonimo di Mr. Tambourine e su “Wired” e “Just Kids” con il suo nome reale.

Operatore umanitario per l’Onu, ha lavorato in Mali durante la crisi del Sahel e il colpo di Stato del 2012, e in Ghana durante l’emergenza Ebola del 2014. Suona la batteria.

 

Trama

Roma: 3 milioni di abitanti,  1200metri quadri, quasi 3 mila anni di storia. Ma Roma non è una citta univoca, anzi, le differenze tra i suoi quartieri e i loro abitanti non potrebbero essere piu’ manifesti, e, in larga maggioranza, rivendicate dai loro abitanti. Per antonomasia, si dice che i romani a Roma Nord sono “quasi dei milanesi” : benestanti, borghesi, acculturati. A Roma Sud ci sono invece i “romani de na vorta”, i veraci, i coatti.

A Roma Nord i ragazzi vanno nelle scuole private in Smart e scarpe Hogan, a Roma Sud si va in palestra e si sogna di vincere un reality show o almeno di parteciparvi. Una rivalità piu’ forte che quella tra la AS Roma e la Lazio, un divario incolmabile, un muro.

Ed è esattamente un muro che si prefigge di costruire Alberto, dopo aver fondato provocatoriamente il Partito indipendentista di Roma nord (PIRN) in un clima pre-elezioni teso e minato dalle infiltrazioni mafiose, per chiedere la secessione di Roma nord dal resto della capitale.  Grazie ad una cittadinanza esasperata da decenni di amministrazioni lassiste, alle promesse e all’eloquenza del leader del PIRN, il consenso cresce e alle elezioni il neo partito ottiene un risultato inaspettato.

A furor di popolo, il PIRN va al governo, e comincia ad attuare uno ad uno i punti del suo programma politico, tra cui l’erezione del famigerato muro che isola la parte alta della città, dando vita a uno Stato modello, dall’economia florida e il welfare capillare.

Ma l’indipendenza dorata di questo nuovo stato ha alcuni lati oscuri e molti oppositori oltre ai sudisti: letargiche istituzioni internazionali, strampalati uomini di fede, per non parlare delle Pantegane, uno sgangherato gruppo di terroristi capeggiato da Irene, misteriosa rivoluzionaria che nasconde le sue ferite sotto una scorza da combattente.

“La guerra d’indipendeza di Roma Nord” non è solo una storia folle e divertentissima, ma anche un romanzo di satira politica che condensa in una città tematiche politiche attuali, tra azioni militari e giochi di potere, strategie diplomatiche e focolai di rivolta.

“La guerra di indipendenza di Roma nord” (BookTrailer)

Speriamo possiate venire numerosi!