15 marzo 2018: Il Mare Lemano di Davide Giglioli

Cultura Italia vi invita alla presentazione di 

 

“Il Mare Lemano”
di Davide Giglioli.

 

Giovedì 15 Marzo 2018, alle 19:30 presso La Fumisterie
Rue de Noirettes 21, 1227 Carouge, in presenza dell’autore.

 

E se domattina, quando ti svegli, al posto del lago ci fosse un mare, cosa cambierebbe nella tua vita?
Si parte da qui. E poi?
Una logica cartesiana? Una temporalità lineare? Della verosimiglianza? E poi, cos’altro ancora?
La storia di due amici in cerca di ciò che vogliono fare della propria vita.
Per capire cosa li rende veramente felici tra lavoro, viaggi, musiche, persone e letture.
E per tante altre ragioni…
E alla fine osare guardare la vita, per quello che è.
Bella e tormentata.
E perdercisi.
Una buona volta per tutte.


La prima pubblicazione di Davide Giglioli, La ragazza che tirava i bidoni, ha riscosso un buon successo ed è stata presentata all’aperò letterario di Cultura Italia nella stagione 2016–17.

Quest’anno l’autore italo-svizzero ritorna con lo stesso effervescente entusiasmo e una  profondità ancora più sottile per spiazzarci con le sue suggestioni, memorie di luoghi, sensazioni e immagini fulminanti, per ragionare insieme sul nostro destino e il senso di quello che abbiamo intorno. Leggeremo e commenteremo insieme brani dall’edizione italiana del libro.

Il libro “La Mer Léman” nell’edizione francese può essere acquistato nel corso della serata o presso la libreria Payot-Cornavin.

Vi aspettiamo!


8 Febbraio 2018: “Rosa come Coccodrillo”

Cultura Italia vi invita alla presentazione della raccolta di poesie: “Rosa come Coccodrillo
di Anna Maria Di Brina (in presenza dell’autrice).

Giovedì’ 8 Febbraio 2018, alle 19:30 
presso la sede della Società Dante Alighieri
(Rue du Perron 16 – Ginevra – Vieille Ville) .

"Rosa come Coccodrillo" di Anna Maria Di Brina

“Rosa come Coccodrillo” di Anna Maria Di Brina

Anna Maria Di Brina è una poetessa raffinata, sapiente, colta ed esprime con quest’opera un livello artistico degno dei grandi nomi della poesia italiana.” (Paolo Tognola).

Rosa come coccodrillo è una toccante raccolta di poesie divisa in cinque sezioni, il cui fil rouge è il tema della perdita e del distacco. La tecnica poetica e il lessico sono di alto livello e liberano le voci e i sentimenti in una tavolozza sinfonica che solo le grandi poetesse e i grandi poeti sanno fare. Avremo modo di ascoltare insieme alcune delle poesie  – recitate dalle voci di due ospiti radiofonici di Radio Cité Genéve – e di commentarle in compagnia dell’autrice.

  • Ingresso Libero. Seguirà un rinfresco gentilmente offerto dalla Società Dante Alighieri.
  • La raccolta, finalista del Premio Letterario Mario Pannunzio 2017,
    sarà disponibile per l’acquisto e dediche da parte dell’autrice nel corso della serata.

 


18 gennaio 2018: Carlo D’Amicis “La guerra dei cafoni”

Giovedì 18 gennaio ore 19:00
Presentazione del romanzo in presenza dello scrittore Carlo D’Amicis

c/o Fumisterie, 21 rue des Noirettes – Carouge – Entrata Libera!

Selezione Premio Strega 2008

Da questo romanzo il film prodotto da minimum fax media e diretto da Lorenzo Conte e Davide Barletti, presentato ai festival di Roma, Rotterdam, Copenhagen, Pechino, Bari, Monaco di Baviera, Buenos Aires, Open Roads, di New York e Monaco di Baviera e in attesa dei festival di Annecy, Tolosa, Amsterdam, Canton, Mosca e Siviglia.

Estate 1975. In un villaggio della costa salentina si rinnova la guerra che oppone i ragazzini benestanti ai figli dei pescatori, dei pastori, dei contadini: i cosiddetti cafoni. A dichiarare e alimentare questo conflitto è il quattordicenne capo dei signori, che fa Angelo di nome, ma che nel soprannome porta il segno del campione e della perfidia: Francisco Marinho (rapinoso calciatore brasiliano dell’epoca), altrimenti detto il Maligno (…)”.

L’incontro è inserito nel programma dell’Aperò Letterario e sarà moderato da
Federica Rossi dell’Université de Genève.

Maggiori informazioni sulla Locandina

Presentazione che precede la proiezione del Film di Martedì 30 gennaio 2018 “La guerra dei cafoni”.


12 Dicembre 2017: La guerra d’indipendenza di Roma Nord

12 Dicembre 2017 alle 19h00

Papier Gras librairie/galerie 

Place de l’Ile 1, 1204 Genève

Claudio Delicato presenta“La guerra d’indipendenza di Roma Nord”
Disponibile da Mondadori (2016)

Claudio Delicato

Claudio Delicato

 

Claudio Delicato è nato a Roma sud nel 1983. Dal 2005 scrive su ciclofrenia.it con lo pseudonimo di Mr. Tambourine e su “Wired” e “Just Kids” con il suo nome reale.

Operatore umanitario per l’Onu, ha lavorato in Mali durante la crisi del Sahel e il colpo di Stato del 2012, e in Ghana durante l’emergenza Ebola del 2014. Suona la batteria.

 

Trama

Roma: 3 milioni di abitanti,  1200metri quadri, quasi 3 mila anni di storia. Ma Roma non è una citta univoca, anzi, le differenze tra i suoi quartieri e i loro abitanti non potrebbero essere piu’ manifesti, e, in larga maggioranza, rivendicate dai loro abitanti. Per antonomasia, si dice che i romani a Roma Nord sono “quasi dei milanesi” : benestanti, borghesi, acculturati. A Roma Sud ci sono invece i “romani de na vorta”, i veraci, i coatti.

A Roma Nord i ragazzi vanno nelle scuole private in Smart e scarpe Hogan, a Roma Sud si va in palestra e si sogna di vincere un reality show o almeno di parteciparvi. Una rivalità piu’ forte che quella tra la AS Roma e la Lazio, un divario incolmabile, un muro.

Ed è esattamente un muro che si prefigge di costruire Alberto, dopo aver fondato provocatoriamente il Partito indipendentista di Roma nord (PIRN) in un clima pre-elezioni teso e minato dalle infiltrazioni mafiose, per chiedere la secessione di Roma nord dal resto della capitale.  Grazie ad una cittadinanza esasperata da decenni di amministrazioni lassiste, alle promesse e all’eloquenza del leader del PIRN, il consenso cresce e alle elezioni il neo partito ottiene un risultato inaspettato.

A furor di popolo, il PIRN va al governo, e comincia ad attuare uno ad uno i punti del suo programma politico, tra cui l’erezione del famigerato muro che isola la parte alta della città, dando vita a uno Stato modello, dall’economia florida e il welfare capillare.

Ma l’indipendenza dorata di questo nuovo stato ha alcuni lati oscuri e molti oppositori oltre ai sudisti: letargiche istituzioni internazionali, strampalati uomini di fede, per non parlare delle Pantegane, uno sgangherato gruppo di terroristi capeggiato da Irene, misteriosa rivoluzionaria che nasconde le sue ferite sotto una scorza da combattente.

“La guerra d’indipendeza di Roma Nord” non è solo una storia folle e divertentissima, ma anche un romanzo di satira politica che condensa in una città tematiche politiche attuali, tra azioni militari e giochi di potere, strategie diplomatiche e focolai di rivolta.

“La guerra di indipendenza di Roma nord” (BookTrailer)

Speriamo possiate venire numerosi!